martedì 19 novembre 2013

Sin City [Film]

Benvenuti. In questa recensione vi parlerò del noto film Sin City, basato sulla serie indipendente a fumetti della Dark Horse Comincs.


Da molti anni gli Eroi della carta hanno conquistato il grande schermo. Sono molti i film basati sui fumetti, come Superman, Batman, Spiderman, X-Men e così via.. Ma sono pochi quelli fatti davvero bene. Per gli appassionati di fumetti, il nome Frank Miller è sinonimo di genio che da oltre vent’anni ha appassionato migliaia di lettori con le sue creazioni e le sue innovazioni, conosciuto come l’uomo che portò il genere Noir nel fumetto. Vedendo la vastità delle trasposizioni cinematografiche, l’ascesa del capolavoro di Miller sul grande schermo  era ormai prossima. Infatti, insieme a Robert Rodriguez e al maestro Quentin Tarantino, Miller nel 2005 approda nelle sale di tutto il mondo con Sin City, il suo capolavoro.

Ma cos'è in realtà Sin City, La Città del Peccato?

"Quando parlo di queste cose sembro un paralitico
che opera al cervello con una chiave inglese…"

« Se imbocchi il vicolo giusto a Sin City, puoi trovare di tutto! »
Con queste parole i personaggi descrivono l’ambiente in cui vivono, ed è proprio vero. Non sai mai cosa puo’ accadere nella temuta città del peccato. Essa pullula di gang malavitose, Eroi con idealismi che non vedranno mai la luce e prostitute tanto belle quanto violente, possono farti toccare il cielo con un dito o cancellare la tua esistenza dalla faccia della terra . La legge? A sin City? E’ più facile trovare un ago in un pagliaio che una volante per le strade. Le uniche forze dell’ordine sono soltanto attratte dalla corruzione. Sin City è una città nata dalla mente creativa del Genio Miller, un concentrato di violenza mista alla comicità, ma, come dice lui stesso, grottesca e non pericolosa. E’ un’arte ipnotica che tiene chiunque incollato alle storie che la città conserva. Proprio come i vecchi film Noir degli anni ’40, il film è interamente in bianco e nero ma con “sequenze a colori” che evidenziano alcune caratteristiche emotive e fisiche (Es. Shindler's List), particolarità presente anche nel fumetto. Con le scene e personaggi fedelmente riprodotti, bisogna ammettere che  Sin City è nato per il cinema.
"Profuma come profumano gli angeli. La donna perfetta. La dea.
Goldie. Dice di chiamarsi Goldie…"

Non ha una vera e propria trama. Lo sfondo è sempre lo stesso, la città nelle sue sfumature dove vengono raggruppate varie storie con vari personaggi. Nel film troviamo tre storie più un prologo e un epilogo: Abbiamo un anziano poliziotto che salva una bambina dallo stupro da parte di un pedofilo, figlio di un potente uomo politico e proprio per questo la sua vita e la carriera vengo totalmente devastate ("Quel Bastardo Giallo").Poi troviamo un omone di nome Marv, ex pugile in cerca dell’assassino della sua Goldie; poesia mista a violenza ("Un Duro Addio"). E infine, un fotografo che cerca di evitare una guerra tra la legge corrotta e le prostitute, a causa dell’omicidio di un poliziotto pervertito, ma ormai la situazione è critica. Non può far altro che caricare le armi e prepararsi all'inevitabile("Un Abbuffata di Morte").
Le interpretazioni, oltre ad essere fantastiche e fedeli al fumetto, sono curate da un cast d'eccezione:
Bruce Willis – John Hartigan
Mickey Rourke – Marv
Jessica Alba – Nancy
Clive Owen – Dwight
Elijah Wood (Noto come Frodo in Lotr) – Kevin
Josh Hartnett – Killer (prologo e epilogo)
E non dimentichiamoci di Frank Miller che recita la parte di un Prete in “Un Duro Addio”. Mi limito a citarne solo alcuni.
Lo consiglio a tutti. Sia appassionati che non. E’ molto piacevole da guardare, anche se c'è molta violenza il carisma dei personaggi rende il tutto "più leggero", e non richiede una profonda conoscenza del fumetto da cui è tratto.

"Dwight: Ti amerò sempre…
Gail: Sempre e mai…"

Nessun commento:

Posta un commento