mercoledì 4 dicembre 2013

Etnacomics OFF 2013 (1 dicembre)

Elencando le categorie, ho tralasciato una categoria abbaastanza importante . . . i resoconti di eventi. Se gli autori di questo blog fossero gente normale (e quindi cogliona)  potreste addirittura immaginare le serate-devasto dei soliti bimbiminchia, ma non lo siamo, ergo capirete che sto parlando di tutt'altro che delle serate tra amici, ma sto parlando nello specifico di 3 tipi di eventi: Tornei, Fiere e concerti.
Fatte queste premesse inizio l'articolo sull' ETNACOMICS OFF 2013.

ETNACOMICS OFF 2013 è stato un evento che si è svolto dal 29 Novembre al 1 Dicembre a casa professa (Palermo).
Per mia (s)fortuna ho potuto partecipare solo all'ultima giornata quindi questo articolo è ben lungi dall'essere un resoconto dell'evento per intero, ma unicamente dell'ultima giornata.

La giornata è iniziata circa alle 10:30, alla biglietteria già si accingeva un manipolo di uomini, tutti uniti dalla stessa passione, ma in fila l'argomento era uno . . . Croix89 (Marco Merrino).
Ok, ora non voglio fare l'hater o il Fanboy, il mio rapporto con i video di croix è abbastanza complesso, mi piacciono i suoi discorsi che presentano una piacevolissima comicità istantanea e di bassa caratura (per uno come me, a cui piace Bill Hicks è così) e che in realtà sotto-sotto nascondono un disamina dell'argomento abbastanza minuziosa, ma ahimè tra MOLTO e abbastanza ci sono delle differenze . . . ci sarà un tempo e luogo (articolo) per parlare di questo.
Comunque fatti i biglietti, entriamo a casa professa . . . la fiera si è svolta nell' atrio, che non è di certo di grosse dimensioni, anzi è abbastanza piccolo, al centro di questo un modesto palco e intorno tutti gli stand.
Di Croix neanche l'ombra, il manipolo di gente che c'era alla biglietteria si era ormai dispersa per l'atrio con alcuni addensamenti per stand particolarmente interessanti.
Per me era come giocare in casa, la maggior parte degli stand erano di negozi Palermitani, gli unici stand che non mi erano familiari erano 3:
  • un tizio vestito da Super Mario che presentava dei cabinati nel suo angolo retrogame 
  • quello di gioco di ruolo reale, frequentato da gente un po' troppo esuberante per i miei gusti, gente che tentava di smorzare la noia temporanea della fiera con combattimenti improvvisati al limite dell'assurdo e al limite del gioco, tanto da chiedersi "ma se le stanno dando per davvero o per finta?".
  • Uno shop che vendeva roba varia inerenti ai videogame (c'erano molti gadget di League of legends) . . .
Una mezz'oretta e già la disposizione degli stand era verbalmente repricabile a menadito e mentre io ero allo stand dei videogame, ecco che vedo un profilo varcare la porta di casa professa, parla per un po' con della gente che aveva appresso e dopo di che, come un pugile che si prepara a un incontro, si avvicina alla marmaglia, ma ecco che il sottoscritto fa una citazione-imitazione "Hey ragazzi" e Croix mi risponde "Hey amico mio", ma non fa in tempo a concludere la frase che la marmaglia dietro me si movimenta verso di lui accerchiandolo e inghiottendolo  . . .
Ormai perse le speranze di avere un dialogo, mi feci solamente una foto con lui (come tutti del resto) e mi feci da parte per ammirare i cosplayer . . . non erano in molti a dir il vero, la metà erano fatti meravigliosamente (nonostante l'astio per alcuni personaggi, come Ciel Phantomhive di Kuroshitsuji) l'altra metà . . . beh . . . lasciamo stare.
Il tempo di fare le foto ed ecco che Croix sale sul palco per il suo quiz, non so se era in programma, non mi è parso, in quanto gli organizzatori hanno fatto i salti mortali per presentare qualcosa sul palco, i partecipanti sono stati solo 10, mentre le domande erano 30, tutte molte aleatorie e divertenti come:
  • Borraccia è vergine? A.Si B.Si C.Si
  • qual'è il terribile segreto di Marco Merrino? non ricordo le opzioni, ma la risposta era "mi sono masturbato su uno yaoi di yugioh"
il tempo tra le 13:00 e le 15:00 non so come sia passato, per certi versi è stato un lasso di tempo abbastanza noioso, oltre che fastidioso per via dei "ruolatori" che improvvisavano i combattimenti (un tizio vestito da disastrato col puzzo di birra mi ha gridato nell'orecchio a una distanza di 20 centimetri "voglio sentirti urlare! FUOCO E FIAMME"), comunque in questo lasso di tempo ho beccato Croix finalmente in un attimo di pace, dove finalmente ho potuto scambiare 2 parole sul nostro mondo videoludico.
Alle 15:00 quando lo stand di videogame ha finalmente iniziato il torneo di Guitar Hero, ho conosciuto un nerdone vestito da MyLittlePonyFAG (per fare incazzare Croix ovvio), per lo più tutti i partecipanti sembravano nerd, alcuni senza anima, alcuni solo per smania di rompere il culo a qualcuno, altri JustForFun, il primo turno lo ho passato senza il minimo sforzo, in quanto sono capitato contro un mio amico che gioca a medio (e io gioco a difficile ) ma ahimè il secondo turno per me è stato quello fatale, il mio fondoschiena è stato calciato da una ragazza con una grinta e un fascino inversamente proporzionali alla sua statura , son contento del fatto che abbia potuto avanzare nel torneo, ma non sono altrettanto soddisfatto dal non averle potuto dare una sfida adeguata, ma da un essere non-competitivo come me cosa ci si poteva aspettare?

Il torneo volgeva al termine già alle 18:30, Croix era già partito per la sua Messina e l'atrio manteneva ancora un po' la folla grazie alla sfilata di cosplayer.

Reso conto finale?
cosa ci si poteva aspettare da un fiera sponsorizzata come piccola continuazione del ETNACOMICS e anteprima dell'evento successivo? Beh assolutamente poco, infatti la fiera è stata molto povera di contenuti, ma divertente,  grazie ai cosplayer, al torneo che si è svolto e i combattimenti improvvisati dei "ruolatori"(nonostante tutto erano intrattenenti).

Nessun commento:

Posta un commento